MONDO AZIENDA
AREA
TITOLO PROGETTO
DURATA
CONTENUTO MODULI
Sicurezza
Il nuovo testo unico d. lgs. 81/2008
Salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro
16


Il ruolo del consulente del lavoro. La tutela assicurativa. Statistiche e gestione degli infortuni. L’autoliquidazione del premio INAIL. L'informazione e la formazione dei lavoratori
La prevenzione sanitaria. Elementi di comprensione e differenziazione fra stress, mobbing e burn-out. L’approccio ergonomico nell’impostazione dei posti di lavoro e nell’organizzazione aziendale. L’organizzazione come sistema: principi e proprietà dei sistemi. Il quadro normativo in materia di sicurezza dei lavoratori e la responsabilità civile e penale.gli organi di vigilanza e di controllo nei rapporti con le aziende; appalti, lavoro autonomo e sicurezza. La documentazione e la modulistica per le nomine delle figure della sicurezza; le deleghe della sicurezza. Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda (D.Lgs.81/2008 e altre direttive europee). Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro. Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.). Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete).

Sicurezza
Addetti alla conduzione carrelli elevatori, carriponte e paranchi
8


I contenuti del corso sono conformi Titolo I – Sezione IV - art 37 – comma 4 del D.Lgs. 09.04.2008 n. 81
Carrelli elevatori
caratteristiche dei carrelli elevatori; controllo; regole fondamentali per il controllo giornaliero di servizio; impiego sicuro dei carrelli; regole fondamentali per la movimentazione; sollevamento del carico; prelievo del carico; marcia con e senza carico
Carriponte: comportamenti e doveri dei lavoratori addetti ai mezzi di sollevamento; norme generali; mezzi di imbracatura e agganciamento dei carichi; normativa di riferimento.

Aggiornamento normative
Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche d. lgs. 231/2001
8

Principi generali - Tipologie di reato e sanzioni
Responsabilità ed esclusione della responsabilità dell'ente
Il modello di organizzazione, gestione e controllo
Il codice etico e l'organismo di vigilanza

Gestione
Risorse Umane
Il lavoro in team e le dinamiche di gruppo
32


Le dinamiche di gruppo: Il gruppo e le sue dimensioni fondamentali;
Il processo di lavoro dei gruppi;
I rapporti nel gruppo di lavoro: I ruoli e le competenze all’interno dei gruppi di lavoro
La leadership all’interno dei gruppi; Il rapporto tra individuo e gruppo
I processi creativi e conflittuali nel lavoro di gruppo:
Il problem solving di gruppo; La gestione dei conflitti nei gruppi di lavoro
La conduzione efficace delle riunioni: Il metodo inter-action per la conduzione delle riunioni;
Decidere in modo consensuale nei gruppi di lavoro; sintesi del percorso.

Gestione
Risorse Umane
Il lavoro in team e le dinamiche di gruppo ediz. 2
16
Verifica dei risultati attesi e valutazione sugli effetti di ricaduta a livello organizzativo.
I contenuti dei moduli saranno formulati dal docente alla fine della prima edizione e concordati con la direzione aziendale.
Commerciale
La vendita di successo
24


Conoscere sé stessi e gli altri: gli stili comportamentali; il profilo personale – Il metodo D.I.S.C.
La vendita come processo; le modalità di acquisto; gli stili e il ciclo di vendita; gli atteggiamenti e i bisogni del cliente; il metodo SEQ; l'ascolto attivo; il metodo PCB; il ciclo di vendita e le tecniche di chiusura.

Comunicazione e relazione
Front Office
La comunicazione efficace
24


I fondamenti della comunicazione; la C efficace; comprendere le basi della buona C; tipi di C; autovalutazione sulle proprie capacità comuninative; saper ascoltare; esercizio di valutazione sulle capacità di ascolto; consigli per un efficace ascolto attivo; assiomi della C; modelli e stili della C; le relazioni interpersonali e i diversi stili sociali; comunicazione in ambito organizzativo; la C nei servizi; il linguaggio della C non verbale; comportamenti che agevolano la C.



Custodia - Prospetto Formazione 2009